Differenze tra Psicologo, Psicoterapeuta e Psicoanlista

disturbo-ossessivo-compulsivo-sintomi-studio-colamonico
Disturbo Ossessivo Compulsivo: Sintomi e Trattamento
ottobre 23, 2018
attacchi-di-panico-notturni-studio-colamonico
Attacchi di Panico Notturni: sintomi, rimedi e consigli
ottobre 23, 2018
differenza-psicologo-psicoterapeuta-psicoanalista-studio-colamonico

Quali sono le differenze tra psicologo e psicoterapeuta? Quali le differenze tra psicologo e psicoanalista? Scopriamolo insieme!

Non è inconsueto imbattersi in domande riguardanti maggiore chiarezza rispetto alle differenze tra psicologo e psicoterapeuta o psicologo e psicoanalista. Sono diversi i pazienti o i conoscenti che nel tempo mi hanno chiesto quali sono le differenze che intercorrono tra le figure dello Psicologo, dello Psicoterapeuta e dello Psicoanalista. È effettivamente importante poterne conoscere le peculiarità e le diversità nel momento in cui si decide di rivolgersi ad un professionista che lavora in ambito psicologico.

Altrettanto importante è conoscere la differenza tra psicologo e psichiatra, ma di questo ne ho parlato in un altro articolo del mio blog.

Partiamo dalla figura maggiormente diffusa, ossia quella dello psicologo: cosa fa? Quali sono le sue mansioni? Quale il suo percorso di studio?

Si definisce Psicologo colui che:

  • è laureato in Psicologia, avendo frequentato il percorso di studi quinquennale
  • ha compiuto un percorso di tirocinio obbligatorio della durata di un anno
  • ha sostenuto e superato l’esame di Stato
  • è iscritto all’Ordine degli Psicologi

Ad esempio io sono psicologo a Torino ad orientamento cognitivo comportamentale, iscritto alla sezione A dell’Albo degli psicologi del Piemonte n. 7855.

Come sancito dalla legge 56/89 la professione di Psicologo viene definita come professione che “comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito.”

Lo Psicologo può quindi operare mediante terapie psicologiche adeguatamente apprese, che non includono la prescrizione di farmaci e che differiscono dagli interventi psicoterapici, riservati infatti agli psicoterapeuti.

Psicoterapeuta: Cosa fa?

La seconda figura di cui tratteremo è lo psicoterapeuta, cosa fa, quale il suo percorso di studi e le sue specializzazioni. Sarà più semplice così capire la differenza tra psicologo e psicoterapeuta.

Chi è lo psicoterapeuta?

Lo Psicoterapeuta è chi:

  • è laureato in Psicologia o Medicina ed è iscritto al relativo Ordine professionale
  • ha frequentato un corso di specializzazione, che formi e addestri in Psicoterapia, della durata di almeno 4 anni presso scuole di specializzazione universitarie o presso istituti a tal fine riconosciuti
  • Anche lo Psicologo Psicoterapeuta non può prescrivere farmaci, non essendo un medico.

Le scuole di specializzazione in Psicoterapia sono molte e legate a diversi orientamenti teorici, e utilizzano tecniche che riflettono l’unicità dell’impostazione teorica di riferimento. A titolo esemplificativo si possono citare gli orientamenti costruttivista, cognitivo-comportamentale, psicoterapia sistemico-relazionale, psicoanalitico…

Io ad esempio sono uno psicologo cognitivo comportamentale.

Differenze tra psicologo e psicoanalista

Esaminiamo ora le differenze tra psicologo e psicoanalista e la sottile differenza che intercorre con il ruolo dello psicoterapeuta.

Chi è lo psicoanalista?

A differenza dello psicologo lo Psicoanalista è uno Psicoterapeuta di formazione psicoanalitica. Questo approccio si fonda sulle idee di Sigmund Freud e dei suoi successori, alcuni dei quali hanno apportato cambiamenti anche radicali rispetto alla teoria classica freudiana. A livello molto generale si può dire che la psicoanalisi sia interessata all’esplorazione dell’inconscio, il quale produce effetti sulla vita della persona: rendere questa parte consapevole permette al paziente di affrontare i conflitti inconsci che originano sintomi o producono disagio, favorendo così un profondo percorso di crescita personale.

Conoscere le differenze tra psicologo, psicoterapeuta e psicoanalista

Spero che dopo la lettura di questo articolo la differenza tra psicologo e psicoterapeuta e la differenza tra psicologo e psicoanalista ti sia più chiara. È infatti essenziale nella scelta del professionista al quale rivolgersi avere consapevolezza delle differenze tra psicologo, psicoterapeuta e psicoanalista.

Dott. Damiano Colamonico
Dott. Damiano Colamonico
Sono il Dott. Damiano Colamonico, psicologo a Torino ad orientamento Cognitivo Comportamentale.Esperto dei principali approcci in campo di neuroscienze, psicologia cognitiva e neuropsicologia, dirigo il Centro Clinico “StudioColamonico” a Torino e Chieri dove, insieme ai miei collaboratori, mi occupo di riabilitazione e trattamento dei principali disturbi della sfera psicologica.Attraverso i miei studi in tecniche cognitivo comportamentali presso l'istituto Watson di Torino ho appreso le più efficaci strategie di intervento per la riabilitazione dei più comuni disturbi mentali e della sofferenza psicologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *