Paura di essere attratti sessualmente dagli animali? Potrebbe trattarsi di DOC

croce cristiana metafora di disturbo ossessivo compulsivo religioso
Ossessioni Religiose e Disturbo Ossessivo Compulsivo: La Scrupolosità
Marzo 25, 2020
donna che si gratta con disturbo da escoriazione dermatillomania
Dermatillomania: disturbo da escoriazione compulsiva
Maggio 14, 2020
persona con paura di essere attratta dagli animali

Paura di provare attrazione sessuale verso gli animali o DOC Sessuale? Scopriamolo insieme.

Abbiamo spesso parlato in questo blog di DOC sessuale, il disturbo ossessivo compulsivo legato alla sfera sessuale. Oggi andremo a vedere quando questo si manifesta con l’ossessione di essere attratti sessualmente dagli animali e le differenze con la zooerastia.

Le ossessioni a contenuto sessuale fanno parte della macro categoria del Disturbo Ossessivo Compulsivo e comprendono tutte le paure attinenti ai propri impulsi sessuali e alla natura di questi. Abbiamo già approfondito questo argomento nell’articolo sul DOC Sessuale di qualche mese da, che ti invito a leggere. Oggi riepilogheremo però alcune delle sue caratteristiche fondamentali affrontando nello specifico un ossessione davvero peculiare: la paura di essere attratti sessualmente da animali.

I sintomi e le manifestazioni del DOC a contenuto sessuale, presentano le stesse caratteristiche di base di un DOC generico.

Le persone che sperimentano una ossessione a contenuto sessuale presentano:

  • ossessioni: pensieri, ruminazioni, idee di riferimento, immagini inaccettabili da un punto di vista sociale e personale. Questi pensieri chiamati intrusivi sono vissuti dal soggetto con invadenza, non sono controllabili e trasmettono la sensazione di esserne completamente succube e di non riuscire quindi a controllare la propria mente durante le normali attività quotidiane.
  • compulsioni: a causa della difficoltà nel controllare i pensieri e le immagini intrusive, la persona si sente costretta a mettere in atto azioni, comportamenti che fungono da moderatori della ossessione stessa. Le compulsioni non sono altro che atteggiamenti (evitare di uscire, contare fino a una cifra definita prima di accendere la luce dell’abitazione, lavarsi le mani con scrupolosità per un numero definito di volte prima di uscire di casa, e così via) volti a cercare di controllare l’ansia procurata dalle ossessioni incontrollabili che la persona subisce durante la giornata.

Di conseguenza l’ossessione costringe l’individuo a mettere in atto compulsioni attivando un circolo vizioso che non ha fine ma rende la persona “schiava” delle sue ossessioni e compulsioni.

Cos’è la paura di essere attratti dagli animali?

Il DOC sessuale caratterizzato dalla paura di essere attratti sessualmente dagli animali appartiene alla categoria delle ossessioni e paure di essere aggressivi e/o perversi verso qualcosa o qualcuno.
In questo caso la persona che presenta il DOC sessuale ha una paura costante ed invalidante di provare attrazione sessuale nei confronti di animali, mettendo in atto un’azione che è socialmente inaccettabile e vergognosa.

La persona con DOC sessuale rivolto agli animali convive con la continua ossessione di poter essere attratto da un animale, ponendosi quesiti e attivando tutti i pensieri intrusivi che condizionano inevitabilmente il normale funzionamento quotidiano dell’individuo.

Ad esempio, potrà chiedersi, durante una cena tra amici dove un amico si presenta con il proprio animale domestico, se fosse attratto da quell’animale. La conseguenza sarebbe quella di passare tutta la serata con una ossessione in mente che non riesce a controllare e che inevitabilmente comprometterà la piacevolezza di trascorrere del tempo con gli amici.

Spesso le persone con DOC sessuale rivolto agli animali si sottopongono dei veri e propri test per valutare se l’attrazione è reale o è dettata da un’ossessione. Per esempio una persona con l’ossessione sessuale per gli animali potrebbe “testare” il suo grado di eccitamento fisico di fronte alla visione di immagini di animali, cercando di comprendere quanto le immagini possano eccitarlo.

Il problema di questi test è il loro aspetto paradossale, poiché l’individuo, non mettendo in atto una osservazione obiettiva della situazione e quindi interpretando lo stimolo e la risposta soggiogato dalle emozioni disfunzionali, potrebbe tendere ad interpretare le risposte dell’attivazione fisiologica correlata all’attivazione ansiosa come conferma inequivocabile della attivazione fisiologica dell’eccitazione sessuale.

Oltre questo, spesso le persone che sperimentano un DOC sessuale relativo agli animali, sono costretti a mettere in atto comportamenti di vero e proprio evitamento di alcune situazioni che altrimenti attiverebbero uno stato di ansia e preoccupazione talmente alto da sfociare anche in un attacco di ansia.
Spesso quindi la persona tenderà ad evitare luoghi in cui sono presenti animali, come parchi, giardini, conoscenti e/o amici che hanno un animale domestico in casa, e così via.

Tutto ciò comporterà irrimediabilmente una compromissione del normale funzionamento interpersonale, sociale, lavorativo, affettivo dell’individuo che potrebbe sfociare in un vero e proprio isolamento associato ad emozioni negative nei confronti di se stesso e quindi, abbassamento elevato dell’umore.

La differenza tra DOC sessuale verso gli animali e Zooerastria

È indispensabile distinguere il DOC sessuale nei confronti degli animali con la zooerastria.
In particolare, il DOC sessuale non è altro che la paura, incondizionata e che a lungo andare diventa ossessione, di poter provare attrazione verso gli animali. Questa paura però non si converte in un eccitamento vero e proprio, ma rimane una ossessione che comporta una disfunzione del benessere individuale, sociale, interpersonale, affettivo dell’individuo.

La zooerastria, invece, è una parafilia vera e propria. Le parafilie sono pulsioni erotiche connotate da fantasie o impulsi intensi e ricorrenti, che implicano attività o situazioni specifiche che riguardino oggetti o animali, che comportino sofferenza e/o umiliazione, o che siano rivolte verso soggetti impuberi e/o persone non consenzienti.

Fonte: (EN) Cf. DSM-IV & DSM-IV-TR, Paraphilias Archiviato il 3 ottobre 2003 in Internet Archive).

La zooerastria è quindi oltre che un impulso, anche un vero e proprio desiderio dell’individuo che si manifesta con atteggiamenti e azioni volte a provocarsi piacere erotico che è attivato appunto, dalla relazione non consenziente con l’animale.

La differenza quindi è abissale, poiché il DOC sessuale verso gli animali è caratterizzato dalla paura di poter essere attratto da essi, senza che la paura si manifesti in eccitazione erotica. La zooerastria invece è una vera e propria perversione erotica che si manifesta attraverso eccitazione e bisogno di soddisfare il desiderio sessuale.

Dott. Damiano Colamonico
Dott. Damiano Colamonico
Sono il Dott. Damiano Colamonico, psicologo a Torino ad orientamento Cognitivo Comportamentale.Esperto dei principali approcci in campo di neuroscienze, psicologia cognitiva e neuropsicologia, dirigo il Centro Clinico “StudioColamonico” a Torino e Chieri dove, insieme ai miei collaboratori, mi occupo di riabilitazione e trattamento dei principali disturbi della sfera psicologica.Attraverso i miei studi in tecniche cognitivo comportamentali presso l'istituto Watson di Torino ho appreso le più efficaci strategie di intervento per la riabilitazione dei più comuni disturbi mentali e della sofferenza psicologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *