Trattamento Cognitivo Comportamentale

Psicologo Cognitivo Comportamentale a Torino

Scopri cos'è il trattamento cognitivo comportamentale e come può aiutarti

La Terapia Cognitivo Comportamentale è una forma di psicoterapia pratica, con orientamento per obiettivi e consigliata per chi soffre di attacchi di panico, ansia o disturbo ossessivo compulsivo, ma non solo.


Attacchi di panico, fobie, ansia sociale, insonnia, disturbi alimentari, depressioni: sono alcuni dei problemi, risolvibili con l’aiuto degli esperti, che possono affliggere alcuni individui. La soluzione c’è.

La terapia cognitivo-comportamentale, nota anche come TCC o CBT (Cognitive Behavioural Therapy), è considerata una delle terapie più efficaci nel trattamento di disturbi psicopatologici quali attacchi di panico, ansia, fobie, disturbi ossessivo-compulsivi ma anche disturbi dell’alimentazione e del sonno. È una terapia validata empiricamente ed è strutturalmente ben definita, sebbene non dogmaticamente rigida, per poter soddisfare le necessità specifiche del singolo paziente. È stata inoltre riconosciuta sia dall’OMS che dalla comunità scientifica internazionale come lo strumento di cura d’elezione per la maggior parte dei disturbi psicologici.

La TCC mira a trasferire abilità cognitive e comportamentali utili a modificare pensieri, emozioni e comportamenti fonte del disagio. La psicoterapia cognitivo comportamentale, rapida nel far ottenere una remissione parziale o definitiva dei sintomi che minacciano il benessere della persona, comprende una moltitudine di tecniche e metodi efficaci e di comprovata validità scientifica. Rappresenta l’integrazione delle terapie cognitive e di quelle comportamentali ed è una terapia direttiva di breve durata che prevede il monitoraggio e la programmazione delle attività. Gli esercizi di terapia cognitivo comportamentale sono fondamentali per disputare quei pensieri negativi e deleteri che vengono a generarsi nell’individuo in determinate circostanze di sofferenza e disagio e che danno vita a reazioni disfunzionali.

Terapia Cognitivo Comportamentale a Torino presso Studio Colamonico

Il trattamento cognitivo comportamentale svolto nel nostro studio si occupa delle problematiche emotive e disturbi di vario genere guardando alla relazione tra schemi cognitivi, emozioni e comportamenti. Si compone di due forme di terapia:

  • La terapia comportamentale: aiuta a sovvertire la relazione tra le situazioni di disagio e malessere e le reazioni emotive e comportamentali suscitate nell’individuo in tali situazioni, attraverso l’apprendimento di nuove modalità di reazione.
  • La terapia cognitiva: aiuta ad individuare schemi cognitivi e pensieri ricorrenti che affiancano le emozioni negative per correggerli e trasformarli in pensieri oggettivi e funzionali.

Per quali disturbi è maggiormente indicata?

Come psicologo cognitivo comportamentale, nel mio studio professionale a Torino, adotto la TCC sia per bambini che adolescenti e adulti con le seguenti tipologie di problemi:

 

RICONOSCI UNO O PIÙ SINTOMI?

 

Caratteristiche della Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale

La terapia cognitivo comportamentale è diventata il trattamento prescelto per diversi disturbi data la sua efficacia e validità scientifica. Presenta diverse caratteristiche, che la rendono un metodo d’approccio comprovato per il trattamento di alcuni dei più comuni disturbi psicologici.

Pratica e Concreta

La terapia cognitivo comportamentale è volta alla risoluzione di problemi concreti, ed è per questo che è particolarmente indicata al trattamento di disturbi d’ansia, attacchi di panico e disturbi ossessivo-compulsivi. La TCC è quindi indirizzata all’effettiva rimozione delle fobie, delle sensazioni di panico e dei rituali compulsivi al fine di migliorare la vita dell’individuo.

Scientificamente Fondata

La CBT, si è dimostrato, costituisce una terapia efficace e con risultati paragonabili a quelli degli psicofarmaci nel trattamento di disturbi d’ansia, attacchi di panico e depressione, apportando un aiuto duraturo e meno soggetto a ricadute.

Orientata allo Scopo

Il paziente ed il terapeuta stabiliscono gli obiettivi da raggiungere attraverso la terapia cognitivo comportamentale e concordano un iter di trattamento adeguato alle esigenze specifiche. Il terapeuta, con una serie di incontri, verificherà che quegli obiettivi siano stati raggiunti.

A Breve Termine

La psicoterapia cognitivo comportamentale è a breve termine, ove possibile. La durata è variabile, e gli incontri sono generalmente settimanali. Tuttavia, problemi più complicati potrebbero richiedere tempi di cura più lunghi, in cui si possono integrare ad altre terapie tecniche di terapia cognitivo comportamentale.

Attiva

La TCC è caratterizzata da un ruolo attivo di paziente e terapeuta. Il terapeuta insegna al paziente a riconoscere il proprio malessere e le possibili soluzioni, ed il paziente lavora sulla sua persona cercando di mettere in atto le modalità cognitive e strategie apprese in seduta attraverso lo svolgimento di quei ‘compiti’ assegnati dal terapeuta.

Collaborativa

La terapia cognitivo comportamentale è collaborativa, poiché individuo e psicologo lavorano in sinergia per individuare il problema e sviluppare poi un piano d’azione per la risoluzione di esso. Entrambi i soggetti sono coinvolti nell’identificare gli schemi cognitivi al centro del disturbo e nel capire come modificarli per eliminare la sofferenza e la crisi.

Tecniche di Terapia Cognitivo Comportamentale

La terapia cognitivo comportamentale svolta nel nostro studio di Torino, comporta una serie di differenti tecniche, teorie e modelli accomunati dall’obiettivo di spiegare il disagio emotivo o il malessere del paziente, agendo sulle modalità di pensiero, sugli schemi mentali e sulle abitudini deleterie.
Nella terapia cognitivo comportamentale confluiscono una moltitudine di tecniche e metodi efficaci e di comprovata validità scientifica.

In questo tipo di terapia vengono infatti impiegate, in addizione al colloquio psicoterapeutico, tecniche strutturate e specifiche ad indirizzo cognitivo ed orientamento comportamentale, caratterizzate da compiti strutturati, definiti e direttivi, pianificati dal terapeuta assieme al paziente, il quale dovrà svolgere dei compiti, esercizi ed attività da portare poi in seduta, dove assieme allo psicologo ne potranno essere discusse le modalità esecutive, gli ostacoli incontrati e le scoperte.

La terapia cognitivo-comportamentale comporta dunque un iter di attività costituito da task graduali che porteranno il paziente a gestire, affrontare e combattere la sintomatologia che lo affligge. Tra le principali tecniche di psicoterapia cognitivo comportamentale troviamo:

Esposizione al Sintomo

È una delle più note tecniche di terapia cognitivo comportamentale, che si distingue in due metodi espositivi, il primo sfruttando l’immaginazione del paziente, il quale immagina appunto la situazione generatrice di ansia e la affronta attraverso esercizi strutturati, mentre con la seconda esposizione si attuano attività che simulano la situazione ansiogena, ma in ambiente sicuro, che permette di affrontarla in tranquillità.

Schema Therapy

L’obiettivo della Schema Therapy è quello di riconoscere e soddisfare bisogni emotivi universali che possono essere presenti nel paziente dall’infanzia senza mai essere stati adeguatamente soddisfatti: questi possono variare dal bisogno di autonomia al bisogno di espressione, al bisogno di affetto e cure.

Ipnoterapia Cognitivo-Comportamentale

L’ipnoterapia cognitivo comportamentale lega la canonica terapia cognitivo-comportamentale all’ipnosi e tecniche basate sulla neuroscienza. La finalità di questa tecnica è quella di portare il paziente al controllo delle proprie reazioni, andando ad intervenire su quelle considerate problematiche scaturite in reazione ad emozioni disfunzionali. Questa tecnica è particolarmente efficace in coloro che sono colti da DOC e disturbi d’ansia.

Terapia Metacognitiva (TMI)

Con questa tecnica cognitivo-comportamentale si pone l’obiettivo di migliorare la metacognizione del paziente, ovvero l’autoriflessività sul fenomeno cognitivo e la riflessione sui propri sati mentali e comportamenti disfunzionali, per individuare la loro fonte. La TMI snoda in due fasi, la ‘formulazione condivisa del funzionamento’ in cui il paziente assieme al terapeuta ricostruisce la propria modalità di pensiero, e la ‘promozione del cambiamento’, in cui si promuove una nuova modalità cognitiva che promuova aspetti positivi del sé e sicurezza.

Rilassamento Muscolare Progressivo di Jacobson

Questa tecnica cognitivo-comportamentale è volta all’educazione della persona alla contrazione e decontrazione dei muscoli, al fine di indurre un rilassamento che coinvolga sia la sfera psichica che fisica.

Esposizione con Prevenzione della Risposta

La tecnica di psicoterapia cognitivo-comportamentale di esposizione con prevenzione della risposta è comunemente impiegata nel trattamento e cura di disturbi ossessivo compulsivi, ed avvicina il paziente agli stimoli che ritiene disturbanti, pericolosi, spiacevoli ed ansiogeni, senza possibilità di esplicare i propri comportamenti compulsivi e compensativi di risposta allo stato d’ansia. L’obiettivo è quello di distruggere i pensieri del paziente riguardo situazioni catastrofiche che potrebbero avverarsi in caso non dovesse attuare i propri rituali compulsivi, dimostrandone la non veridicità.

 

SENTI DI DOVER PARLARE CON QUALCUNO?

 

Come funziona il trattamento di terapia cognitivo comportamentale e come posso aiutarti?

Valutazione cognitivo comportamentale

La valutazione cognitivo comportamentale di un paziente è un momento importantissimo per poter gettare le basi di una terapia e scegliere quale trattamento è più adatto al paziente stesso.

Spiego sempre ai miei pazienti che se non valutassi accuratamente ogni aspetto della persona non potrei mai ipotizzare un trattamento che risponda adeguatamente alle loro specifiche esigenze di benessere.

La valutazione consiste di tre momenti che servono a ricostruire un quadro esaustivo del funzionamento psicologico e comportamentale del paziente.

1. Valutazione anamnestica

In questa prima parte della raccolgo informazioni circa la storia personale e familiare del paziente e cerco di ricostruire un quadro del disturbo o delle difficoltà incontrate dal paziente. (Durata 1h)

2. Valutazione psicofisiologica

In questa fase misuro i parametri fisiologici del paziente (rilassamento muscolare, battito cardiaco, respirazione) viene utilizzato uno strumento chiamato BIO-FEEDBACK. Cercherò poi di visualizzare quelle che sono le risposte emozionali che vengono attivate in risposta a piccoli esercizi.

3. Valutazione Comportamentale e/o testistica

In quest'ultima fase potrei proporre delle vere e proprie esperienze per valutare le effettive capacità di affrontare una paura, o una situazione particolarmente faticosa, che ci procura ansia e proporre questionari volti ad approfondire il livello di disagio.

(Durata: 3/4 sedute da circa 60minuti)

Tipologie di terapia cognitivo comportamentale

Dopo la fase di valutazione, eseguo una restituzione complessiva e saranno discussi gli estremi dell'iter trattamentale e terapeutico.

A seconda di quanto emerso dalla precedente fase esistono due tipologie di terapia cognitivo comportamentale.

a. Trattamento intensivo

Questo trattamento è indicato per i casi più gravi (incapacità di andare a lavoro o a scuola, incapacità di uscire di casa, attacchi di panico frequenti e invalidanti ecc.) ed è condotto con l'alternanza di professionisti in campo di TCC.

Gli incontri possono essere intensivi, dalle 3 alle 5 ore al giorno per una settimana.

b. Trattamento regolare

Prevede incontri settimanali di 60 o 90 min e si rivolge ai casi meno urgenti.

 

Psicologi Specializzati in Terapia Cognitivo-Comportamentale a Torino – Studio Colamonico

Qui l’elenco degli psicoterapeuti e psicologi specializzati in terapia cognitivo comportamentale nel nostro studio di Torino. Lo Studio Colamonico è uno studio di psicologi e psicoterapeuti a Torino che riunisce terapeuti dalle diverse competenze, formazioni e tecniche, al fine di poter affrontare ciascun tipo di disturbo e sintomatologia nella maniera più efficace.

Consulta l’elenco degli psicologi a Torino che utilizzano l’approccio di terapia cognitivo comportamentale e contattaci descrivendo il tuo problema. Insieme troveremo una soluzione adatta alla tua persona.

Dott. Damiano Colamonico

Fondatore del centro, psicologo ad orientamento Cognitivo Comportamentale. Attraverso la sua specializzazione presso l’Istituto Watson di Torino in tecniche cognitivo comportamentali ha appreso le strategie più efficaci nella cura dei più debilitanti disturbi mentali e comportamentali. Specializzato in tecniche cognitivo-comportamentali evidence-based come l’esposizione in vivo, l’ipnosi comportamentale e la stress inoculation, si occupa principalmente di casi di ansia e attacchi di panico, disturbi ossessivo compulsivi, depressione, orientamento sessuale ed identità di genere, disturbi di personalità.

Dott.ssa Monica Salvadore

Psicologa del Lavoro a Torino e Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale, specializzata nelle tecniche cognitivo comportamentali evidence-based come de-sensibilizzazione sistematica, stress inoculation, esposizione in vivo e ristrutturazione cognitiva, volte a gestire problematiche come attacchi di panico e ansia. Si avvale di tecniche quali training autogeno e mindfulness in terapia cognitivo comportamentale per il raggiungimento del benessere psicofisiologico.

Dott.ssa Emma Bertuzzi

Psicologa Clinica e Psicoterapeuta per adulti ad orientamento psicodinamico, tratta in particolare giovani, adolescenti ed adulti con disturbi di ansia ed attacchi di panico, persone affette da malattie croniche e/o invalidanti, e persone afflitte da lutti difficili da elaborare. All’approccio psicodinamico integra tecniche mutuate dalla psicoterapia cognitivo-comportamentale, per condurre il paziente alla trasformazione del proprio malessere in un’occasione di cambiamento costruttivo.

Dott. Tiziano Arbusti

Specializzato in Psicoterapia presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva del Centro Clinico Crocetta, si occupa di soggetti affetti da disturbi d’ansia, disturbi ossessivo compulsivi, disturbi della personalità, disturbi sessuali e disturbi dissociativi, avvalendosi di metodi come la terapia metacognitiva interpersonale.

Terapia Cognitivo Comportamentale Online

Nel nostro studio di Torino offriamo un servizio di terapia cognitivo comportamentale online tramite sedute personali tenute su Skype. Se stai cercando uno psicologo cognitivo comportamentale ma non sei di Torino, o se necessiti di una seduta a distanza, contattaci con il tuo problema per una consulenza psicologica online.

CONTATTI

Raccontami il tuo problema

Cercheremo assieme una soluzione efficace e adatta alla tua persona. Ti ricontatterò immediatamente


In questo momento difficile che stiamo attraversando a causa del COVID-19 le prestazioni sanitarie e terapeutiche presso lo Studio Colamonico sono REGOLARMENTE GARANTITE secondo quanto stabilito nell’allegato 1 del DPCM del 22 marzo e nell'Ordinanza Regione Piemonte n. 34 del 21 marzo 2020.

È inoltre attivo il servizio di PSICOTERAPIA ONLINE a mezzo videochiamata e Skype.

 

CHIAMAMI 329 6758426

I migliori orari per contattare telefonicamente lo Studio Colamonico sono 13.00 - 15.00 e 20.30 - 21.30

  • ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️"Il Dott. Colamonico con la sua premura e professionalità è stato eccezionale. Consiglio vivamente il suo Studio e il suo lavoro"
    Maria D.
  • ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️"Davvero un fantastico psicologo cognitivo comportamentale su Torino. Sono molto soddisfatta del percorso svolto con il Dott. Colamonico"
    Eleonora L.

Studio Psicologo Torino